Le Chiese di Agrigento, oggi parliamo della chiesa di San Francesco, Basilica dell’Immacolata, di Maria Rita Savitteri

https://ift.tt/eA8V8J


Le Chiese di Agrigento, oggi parliamo della chiesa di San Francesco o Basilica dell’Immacolata, di Maria Rita Savitteri
Nel centro storico, in piazza San Francesco, piazza sottostante alla Via Atenea, sorge la chiesa di San Francesco o Basilica dell’Immacolata. Il Pirri afferma che la chiesa fu voluta da Federico Chiaramonte II, figlio della Marchisia Prefoglio, Signore di Racalmuto, Siculiana e Favara. Ma solo nel 1788 assunse la forma che presenta oggi. La Chiesa presenta una facciata inglobata fra due campanili e divisa in tre ordini sovrapposti, secondo gli schemi compositivi romani già presenti ad Agrigento nella chiesa di San Francesco da Paola. La chiesa, lunga 60 metri e larga 12, rivolta ad Ovest, presenta un frontone triangolare con una nicchia che ospita una statua in marmo bianco di San Francesco di Assisi. Il 12 luglio 1943 appena qualche giorno dopo i festeggiamenti dedicati a San Calogero, Agrigento fu scenario di una incursione aerea da parte degli americani che, posizionandosi a croce sul centro storico della città scaricarono una pioggia di bombe centrando anche due rifugi, uno ubicato in piazza San Francesco, appunto sotto la chiesa dell’Immacolata e quello della via San Girolamo, causando 160 morti accertati in un sol giorno, anche se i dispersi fecero lievitare il numero a 300. Per la ricostruzione ed il restauro passarono parecchi anni. La chiesa era dominata da una volta affrescata da Domenico Provenzani di Palma di Montechiaro. Gli affreschi attuali sono, invece, del palermitano Sebastiano Consoli. Al suo interno la chiesa si presenta in un’unica navata arricchita da sei altari laterali di uguale grandezza. Meravigliosa la Madonna della Catena ad opera della scuola gaginesca ed il Crocefisso ligneo del ‘700 di Vittorio Cardinale.
#lechiesediagrigento


Originally posted here: https://ift.tt/38ASBk5